Ragazzina di 13 anni violentata e costretta a mangiare il detersivo dalla madre e il patrigno

Ragazzina di 13 anni violentata e costretta a mangiare il detersivo dalla madre e il patrigno

  • 19
    share
Una coppia è stata arrestata per aver abusato sessualmente della figlia 13enne costringendola a mangiare cibo per animali e detersivo.

Rimmon Lewis e sua moglie Angela Strothers, della Georgia, avrebbero violentato la ragazza costringendola ad ingerire sostanze tossiche.





Sembra inoltre, come riporta il Daily Mail, che l'uomo, patrigno della ragazza, l'abbia anche picchiata più volte con la gamba di un tavolino e che l'abbia costretta ad andare a scuola con dei vestiti sporchi di urina, umiliandola davanti ai suoi compagni. L'uomo l'avrebbe anche picchiata sui genitali e l'avrebbe costretta a infilarsi i pollici in bocca e a stirarsi le labbra fino quasi a lacerarle quando lei balbettava.

Mentre i genitori erano seduti al tavolo, alla ragazza era stato imposto di mangiare a terra avanzi, cibo per gatti e detersivo. La 13enne a volte veniva anche chiusa nella lavanderia, costretta a inginocchiarsi su delle lattine a ripetere gli "insegnamenti" del patrigno. Ora la coppia sarà sottoposta a un processo.
Mercoledì 6 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME