Luca travolto e ucciso mentre passeggiava sulla rambla con la fidanzata, lei è ferita

Luca travolto e ucciso mentre passeggiava sulla rambla con la fidanzata, lei è ferita

  • 865
    share
BARCELLONA - Si chiama Luca Russo, aveva 25 anni, la seconda vittima italiana dell'attentato di Barcellona. L'uomo era nella città catalana con la ragazza, rimasta ferita ma non in gravi condizioni. Non ci sono ancora tuttavia conferme ufficiali dell'identità del connazionale. laureato in ingegneria, Luca Russo era originario di Marostica ma viveva, appunto, a Bassano. Si trovava nella città catalana con la sua fidanzata, Marta



«Aiutatemi a riportarlo a casa. Vi prego». È l'appello disperato che lancia via Facebook Chiara Russo, di Bassano del Grappa (Vicenza), la sorella di Luca, la seconda vittima italiana dell'attentato di Barcellona. Chiara posta diverse foto di giovani esanimi a terra, insieme ad una foto sorridente del fratello, la stessa che compare nel profilo Facebook del ragazzo.



Luca Russo, 25 anni, era originario di Marostica e abitava a Bassano del Grappa (Vicenza). Si era laureato in Ingegneria all'università di Padova. Il suo ultimo messaggio su Facebook è del giugno scorso e oggi appare profetico: «Nasciamo senza portare nulla, moriamo senza portare via nulla. Ed in mezzo litighiamo per possedere qualcosa». Il giovane lavorava in una azienda del padovano ed era fidanzato con Marta Scomazzon, una concittadina rimasta ferita nell'attentato di Barcellona.

Venerdì 18 Agosto 2017 - Ultimo aggiornamento: 22:07
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME