Disneyland, l'area riservata che costa 100mila dollari e che nessuno conosce

Disneyland, l'area riservata che costa 100mila dollari e che nessuno conosce

  • 52
    share
I personaggi dell'intero universo Disney con cui posare per una foto ricordo, migliaia di attrazioni di ogni genere ispirate alle grandi storie che hanno fatto sognare intere generazioni di bambini, ristoranti e hotel. C'è tutto questo all'interno dei resort di Disneyland, che si trovano a Parigi, Orlando e Los Angeles. Nel parco divertimenti californiano, però, c'è un'area riservata e off-limits per la stragrande maggioranza dei visitatori: ecco perché.



Si chiama Club 33 e, come riporta MarieClaire.it, si tratta di una sezione extra-lusso di Disneyland. A volerla, nei primi anni '60, fu lo stesso Walt Disney, che voleva un'area riservata esclusivamente agli ospiti vip, personaggi famosi e rappresentanti degli sponsor. La progettazione degli interni fu eseguita dalla moglie di Disney, Lilian, ma il Club 33 vide la luce solo nel 1967, quando Walt era già morto.
 


Accedere a questo luogo è piuttosto difficile: occorre in primis essere raccomandati da altri membri, poi versare 100mila dollari come quota di iscrizione annuale (più altre quote occasionali maggiori di 10mila dollari) e infine attendere una lunga lista d'attesa prima di ricevere l'esclusivo 'pass'.
Nel corso del tempo, la Disney ha sempre chiesto la massima discrezione ai suoi utenti più facoltosi che potevano frequentare l'area. Ai clienti viene infatti chiesto di non scattare fotografie o registrare filmati che mostrino gli interni dell'area, ma nell'era social la fuga di immagini del Club 33 era inevitabile e così qualcuno ha diffuso alcune foto su un account di Instagram.
 
 

1901 #club33 #disneyland #dlr #disneylandclub33 #club33disneyland #club33royalstreet #l1901

Un post condiviso da Disneyland Club 33 Member (@disneyland33member) in data:


 

 


Difficile, comunque, capire cosa ci sia dietro il nome della struttura. Sul portone, sorvegliato da un'efficace sistema di vigilanza, compare il civico 33, anche se i più complottisti sostengono che quello sia il numero delle multinazionali sponsor del progetto. Chi fa parte del Club 33 possiede un badge elettronico che garantisce l'accesso ad un luogo che è una prosecuzione, ma in chiave extra-lusso, con ogni tipo di servizi possibile, del parco d'attrazioni più sognato dai bambini di mezzo mondo.
 
 

#club33 #disneyland #dlr #disneylandclub33 #club33disneyland #club33royalstreet #lesalonnouveau

Un post condiviso da Disneyland Club 33 Member (@disneyland33member) in data:


 

Martedì 16 Gennaio 2018 - Ultimo aggiornamento: 15:57
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME