Da lavapiatti a top model, la favola della modella più richiesta di New York
di Costanza Ignazzi

Da lavapiatti a top model, la favola della modella più richiesta di New York

Dal fast food alle sfilate di moda, il passo è breve. Parola di Remington Williams, (neo)modella iperfotografata alla New York Fashion Week, che fino a dieci giorni fa lavava i piatti da Chipotle, catena di ristoranti statunitense.

La favola fashion a lieto fine è cominciata meno di un mese fa, quando Remington - capelli rossi, occhi di ghiaccio e fisico androgino - è stata notata da un talent scout mentre sciacquava stoviglie struccata e con cappellino d'ordinanza, e in un battibaleno si è ritrovata a New York a firmare un contratto con la DNA Models, l'agenzia di Linda Evangelista e Natalia Vodianova, tanto per fare qualche nome. 

 
 


Da lì la sua carriera è stata tutta un crescendo: dai burritos è passata alla sfilata di Calvin Klein, con Raf Simons in persona che le insegnava a sfilare, e poi a quella di Marc Jacobs al fianco di modelle blasonate come Gigi Hadid e figlie d'arte come Kaia Gerber (cognome materno Crawford). «Raf poteva scegliere chiunque - ha detto a Vogue la giovane Remington, ancora sconvolta dal proprio destino - ma ha creduto in me così tanto che mi ha aiutata in modo che potessi arrivare preparata sulle passerelle». 

Adesso Remington si allena per le settimane della moda europee, in particolare perfezionando la camminata su quei vertiginosi tacchi che in tante le invidiano. Come? Indossandoli anche per fare la spesa al negozio di alimentari sotto casa, da vera Cenerentola della moda. 
Venerdì 15 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 20:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME