Tassa sul fumo: un centesimo in più per ogni sigaretta. La stangata in arrivo

Tassa sul fumo: un centesimo in più per ogni sigaretta. La stangata in arrivo

  • 555
    share
"Tassa sul fumo? Era una proposta che abbiamo fatto lo scorso anno per avere risorse per le terapie contro il cancro, ma che rimane valida sempre". A dirlo è la ministra della Salute, Beatrice Lorenzin.

Il provvedimento, una tassa aggiuntiva che andrebbe a gravare su ogni sigaretta, facendo aumentare il prezzo di un pacchetto di dieci o venti centesimi, potrebbe essere contenuto nella nuova legge di stabilità per constribuire al finanziamento del sistema sanitario nazionale. L'aumento potrebbe essere applicato anche ad altri prodotti, come sigari e tabacco da pipa. La proposta era stata bocciata lo scorso anno da Matteo Renzi.

La tassa sul fumo, come si legge su Repubblica, porterebbe alla raccolta di una cifra tra i 700 e i 750 milioni di euro in più all'anno, ma non è detto che tale gettito sia reale. In seguito all'aumento delle sigarette, infatti, i fumatori potrebbero rinunciare del tutto alla sigaretta o cercare surrogati più economici. In ogni caso si tratterebbe di una manovra dal duplice effetto: maggiori entrate e riduzione del consumo di tabacco. 

 
Lunedì 2 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 19:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-10-04 19:10:09
E si....nn sanno piu'come spennarci
2017-10-02 21:33:39
Io non fumo ma vorrei dire che invece di buttare via i soldi come state facendo (tanto non li avete sudati voi) fate qualche taglio a tutte le spese inutili che fate sai soldi per la ricerca che saltano fuori per fortuna siamo alla fine andiamo a votare in fretta
DALLA HOME