Teatro dell'Opera di Roma, l'avventura in un libro
di Stefania Cigarini

Teatro dell'Opera di Roma, l'avventura in un libro

 E' la storia di un imprenditore edile, capace quanto visionario, che si trovò (suo malgrado) a fare l’impresario del teatro dei suoi sogni, quello che aveva concepito per la Capitale di un’Italia da pochi anni Unita.

Valter Mainetti ed Elettra Marconi

Una storia affascinante, quella di Domenico Costanzi che costruì e inaugurò - nel 1880 con la Semiramide di Rossini - il teatro che porta il suo nome, ma che è conosciuto nel mondo come Teatro dell’Opera di Roma. L’attuale sovrintendente Carlo Fuortes, nei panni di appassionato erudito, ne ha collezionato la storia nel volume Teatro dell’Opera di Roma (Electa) promosso dai mecenati Valter e Paola Mainetti attraverso la fondazione Sorgente Group.

Carla Vittoria Maira, Valeria Licastro, Paola Mainetti e Roberta Greco

Non è un libro per melomani, non solo. Si tratta piuttosto di un’avventura storico-musicale - dalla posa della prima pietra ad oggi - che racconta di intuito imprenditoriale, di una Roma in espansione senza precedenti, di una società in veloce mutamento, di un Teatro che seppe stabilire un rapporto stretto (non sempre roseo) con i cittadini. «Siamo emozionati, il rilancio della nostra cultura nasce proprio dal ricordo della storia» ha detto Paola Mainetti, vicepresidente fondazione Sorgente. «Il volume vuole rendere contro della storia di questo Teatro e del grande rapporto che ha avuto ed ha con l’Arte, non solo musicale» ha spiegato il curatore Fuortes.

Dante Ferretti

Il volume è suddiviso in tre periodo: dalla nascita al 1926; il Governatorato fascista dal 1926 al 1946 fino alle ultime produzioni di oggi. Con l’aggiunta di un saggio di Claudio Strinati e i lemmi di Francesco Reggiani responsabile dell’Archivio storico del Teatro.
Il volume è stato presentato a Palazzo Braschi-Museo di Roma che fino all’11/03 ospita la mostra Artisti all’Opera - Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte da Picasso a Kentridge 1880-2017 celebra il rapporto del Teatro con i più grandi artisti del Novecento 

Salone d'onore di Palazzo Braschi
Giovedì 21 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME