Seguici su Facebook Seguici su Facebook     Domenica 28 Maggio 2017 | | Oroscopo |
TRENDING TOPICS

Al Bano resta in ospedale, tranquillizzante il bollettino del "Fazzi"

COMMENTA
Al Bano resta in ospedale, tranquillizzante il bollettino del "Fazzi"

Lunedì 20 Marzo 2017, 00:20

Al Bano è stato trasferito al "Fazzi" di Lecce dopo il malore che lo ha colto mentre rientrava in Puglia dopo uno show a Porto Sant'Elpidio nelle Marche. Le sue condizioni sono buone, il cantante avrebbe avuto un problema di carattere ischemico, ma è cosciente. 
Nel bollettino medico diffuso dal "Fazzi" si dice che il cantante "attualmente è in osservazione nella Stroke Unit, Unità semplice all’interno del Reparto di Neurologia del “Vito Fazzi”. I medici in queste ore hanno valutato attentamente le condizioni del paziente e hanno proceduto ad una serie di esami di routine per definirne lo stato generale di salute, che viene costantemente monitorato. In ultimo, si è proceduto ad una risonanza dell'encefalo".  "Il paziente – fanno sapere il primario di Neurologia Giorgio Trianni e il responsabile della Stroke Unit Leonardo Barbarini - è sempre stato vigile, orientato e collaborante e ha conservato integre le funzioni cognitive. Nei prossimi tre giorni Al Bano resterà in osservazione nel reparto di Neurologia, dove gli è stato prescritto il massimo riposo. Tempo idoneo per rivalutare le sue condizioni e il decorso del malore, che al momento è in fase di netto miglioramento. Il cantante, sempre di buon umore, ha manifestato la volontà di riprendere prima possibile la sua attività canora".  Al Bano, che già prima di Sanremo - lo scorso dicembre - era stato sottoposto a un intervento chirurgico per un attacco cardiaco, era di ritorno dallo show in compagnia di un collaboratore. Ha preferito farsi accompagnare fino a Bari, dove è stato ricoverato al Policlinico per essere sottoposto a tutti gli accertamenti del caso.  Le prime avvisaglie di problemi al cuore in dicembre, come si è detto. Al Bano stava lavorando al concerto di Natale all’interno dell'Auditorium di Roma. Un doppio attacco di cuore e il trasferimento d'urgenza in ospedale. Tre ore di intervento, poi la mattina dopo le rassicurazioni dalla sua stessa voce: «Sto bene». L'inserimento di due stent aveva risolto il problema. Un recupero rapido, il suo, che gli ha permesso di partecipare alla kermesse sanremese con il suo ultimo brano, "Di rose e di spine".

© RIPRODUZIONE RISERVATA


DIVENTA FAN DI LEGGO


CONDIVIDI LA NOTIZIA

DIVENTA FAN DI LEGGO