"1938-La Storia": documenti e filmati inediti a Roma, 80 anni dopo le leggi razziali
di Valeria Arnaldi

"1938-La Storia": documenti e filmati inediti a Roma, 80 anni dopo le leggi razziali

ROMA - Foto d’epoca, manifesti, documenti, giornali, oggetti e filmati, anche inediti, provenienti da collezioni e archivi privati in tutta Italia. In occasione dell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali, la Fondazione Museo della Shoah di Roma ospita a Casina dei Vallati  fino al 30 marzo la mostra “1938-La Storia”.
Ad essere ricostruito, attraversi molti documenti originali, è uno dei periodi più bui del Paese.
L’iter, spiegano i curatori Marcello Pezzetti e Sara Berger, «racconta la storia tragica della legislazione antiebraica fascista, dalla sua preparazione, attraverso una biennale campagna propagandistica, all’ideazione e realizzazione della schedatura della popolazione ebraica presente sul territorio nazionale». E ancora, dai primi decreti legge “per la difesa della razza” che colpirono scuolae università ai provvedimenti controfirmati da Vittorio Emanuele III, fino all’estensione di tali leggi a Dodecaneso e Libia.
«È la storia della trasformazione, avvenuta durante il Ventennio fascista, dell’Italia in uno Stato antisemita - concludono -  la storia di una ferita che, in parte, è rimasta ancora aperta».
Via del Portico d’Ottavia 29, 0668139598
Ingresso libero, orari: dom-giov. 10-17, venerdì 10-13
 
Lunedì 23 Ottobre 2017 - Ultimo aggiornamento: 21:20
© RIPRODUZIONE RISERVATA
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
DALLA HOME